4 VOLTI DELLA CRISI

4 VOLTI DELLA CRISI

REFERENTI:
Claudio Russo e Alessandro Di Gioia

”L’evoluzione del cinema nell’ultima metà del ‘900 passa attraverso un percorso già precedentemente avviato dal Neorealismo: il binomio uomo-società viaggia in successione parallela alla ricostruzione dei ceti e delle influenze culturali da cui ripartire dopo il secondo conflitto mondiale.

Il cinema classico è sepolto da nuove esigenze, prime tra tutte quella di voler comunicare con forza il proprio disagio, lontano dal ”lieto fine” e dallo ”Star system” in voga fino ad appena qualche anno prima.
Michelangelo Antonioni, Marco Ferreri, Pier Paolo Pasolini e Maurizio Nichetti sottolineano con quattro armi diverse, figlie di diverse influenze e formazioni culturali, il dis-avvenire del progresso e la crisi esistenziale dell’uomo spettatore; facendo riferimento alle loro opere cinematografiche, è descritta ed analizzata tale condizione per poterla poi riproporre in chiave oggettiva, in quattro incontri all’insegna della ricerca.
porcile
Evento a prenotazione!
Deadline per iscriversi:
14 Dicembre 2014

4 INCONTRI:
– Lunedì 22 Dicembre 2014
– Martedì 23 Dicembre 2014
– Lunedì 29 Dicembre 2014
– Martedì 30 Dicembre 2014

Orari:
16:30 – 20:00

Ciascun incontro avrà un costo di €6,00, tutti e quattro pagati anticipatamente costeranno 20€!
Gli incontri si svolgeranno con un numero minimo di partecipanti pari a 10.

Per info e prenotazioni contattare:
Claudio Russo
3937607090
claudio.russo.cinema@gmail.com

Alessandro Di Gioia
sarchiapone89@yahoo.it

Bukórto – Rassegna del Cortometraggio – II Edizione

Il Circolo Virtuoso Bukó è lieto di annunciarvi la seconda edizione del “Bukórto”, rassegna del corto del Circolo Virtuoso.
Sulla scia del primo evento che si tenne a Luglio, si continua con la rassegna orizzontale del cortometraggio nella quale sono stati invitati a partecipare tutti coloro che hanno idee innovative e creative da condividere.

corto

Gli amanti della competizione stiano in guardia in quanto ricordiamo che il “Bukórto” non sarà un festival che vedrà in fin dei conti un acclamato vincitore. Di certo, al pubblico spetterà apprezzare I prodotti che usciranno fuori dalle meningi dei cine-autori e speriamo che di applausi e schiamazzi ne usciranno tanti, corposi e sentiti, ma anche critici e blasfemi. Ma alla fine della rassegna, per i partecipanti, vi sarà solo la consapevolezza di aver partecipato, di aver presentato, fatto conoscere il proprio lavoro e di averlo fatto apprezzare. Daltronde, quale miglior modo per intavolare un confronto fra autori se non una sana rassegna priva di competizione?

La seconda edizione del Bukórto si terrà il giorno 24 Ottobre 2014 presso il Circolo Virtuoso Bukó, in via Stanislao Bologna 30, dalle ore 21:00 in poi. I corti che verranno presentati in questo secondo appuntamento sono otto e sono (in ordine alfabetico) i seguenti:

– “Antinferno” di Alessandro Di Gioia;
– “CV di una generazione. Senza risposta” di Alessandro Paolo Lombardo & Carmine Conte;
– “Disinformation” di INCA Italia & INCA Svizzera;
– “God’s Gonna Cut you down” di Marco Sommella;
– “Il Silenzio di Lorenzo” di Giuseppe Esposito;
– “LUX” di Maria-Pia Santillo;
– “Tacco12” di Valerio Vestoso;
– “TorpignaRider” di Giustino Pennino & Anna Mazzoni.

Cerimoniere e simpatica guida della serata:
Claudio Russo!!!

Con la seconda edizione riportiamo il Bukórto all’attenzione della cittadinanza beneventana dopo la prima serata del 18 Luglio 2014. Ricordiamo che l’idea alla base della rassegna è quella di dare una ciclica continuazione alla stessa la quale potrà rappresentare uno stimolo per la crescita degli artisti che vi parteciperanno così come del pubblico che verrà ad assistere ai lavori dei vari cine-autori. Quindi, con cadenza stagionale (perchè anche è giusto affidarsi all’umore delle stagioni), vedrete ricomparire nelle strade, nelle bacheche virtuali e nelle chiacchere della gente la parola “Bukórto” che sarà codificabile come un foro del cortometraggio, non competitivo ma condivisivo, per stimolare arte, creatività, scambio e crescita interiore dei partecipanti, che siano essi autori o spettatori.

Buon Bukórto a tutti!